MAX JOTA

TENORE
Untitled 3.jpg

BIOGRAFIA

Il tenore Max Jota nella stagione 2022 ha ricevuto il Judita Award per la sua performance quale Gabriele Adorno nel Simon Boccanegra di Verdi al Summer Festival in Spalato ed e’ stato riconosciuto dalla rivista inglese Opera Britannia tra i migliori interpreti maschili a livello mondiale del 2014 per il suo debutto nel ruolo titolo dell’opera Les Contes d’Hoffmann di Offenbach al Teatro Verdi di Pisa.

 

Ha perfezionato i suoi studi musicali presso lo Studio Opera Toscano LTL,

all’Accademia Lirica Internazionale di Osimo, alla Scuola dell’Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna e all’Universita’ Federale della Paraiba in Brasile.

 

Tra i vari riconoscimenti ricevuti, degni di nota: il Primo Premio al Concorso Internazionale Voce Lirica di Castrocaro, il Premio Miglior Interprete di Riccardo Zandonai al Concorso di Riva del Garda,il Premio Miglior Interprete di Antonio

Carlos Gomes al Concorso Internazionale Maria Callas di San Paolo in Brasile.

 

Attualmente i suoi ruoli, cantati nei teatri di tutto il mondo, comprendono: Hoffmann (Les Contes d’Hoffmann - J. Offenbach), Calaf (Turandot – G. Puccini), Mario Cavaradossi (Tosca - G. Puccini), Pinkerton (Madama Butterfly - G. Puccini), Rodolfo (La Boheme - G. Puccini), Turiddu (Cavalleria Rusticana– P. Mascagni), Don Jose’ (Carmen - G. Bizet), Enzo Grimaldo (La Gioconda - A. Ponchielli), Riccardo (Un Ballo in Maschera - G. Verdi), Gabriele Adorno (Simon Boccanegra – G. Verdi), Macduff (Macbeth – G. Verdi), Oronte (I Lombardi alla prima crociata – G. Verdi), Ismaele (Nabucco - G. Verdi), Alfredo Germont (La Traviata - G. Verdi), Duca di Mantova (Rigoletto - G. Verdi), Messa da Requiem (G. Verdi), Giorgio (Marcella – U. Giordano), Creonte (Edipo Re – R. Leoncavallo), Don Giovanni (Don Giovanni - G. Gazzaniga), Edgardo di Ravenswood (Lucia di Lammermoor - G. Donizetti).